Grillo contro De Magistris

In un recente post Grillo, o chi per lui, ha attaccato De Magistris con le solite argomentazioni. Parla delle presenze nel parlamento europeo (Attendance to plenary), che sono però all’81,72%, un numero non proprio da assenteista. Porta inoltre come argomentazione il processo a suo carico senza tener conto, però, del fumus persecutiones, che fu invece previsto dai Padri Costituenti con l’introduzione dell’immunità in parlamento. Certo questa immunità nella nostra Italia è poi diventata uno scudo pro-casta ma bisogna riconoscere che in certi casi può esserci una persecuzione, basata su notizie false, su volontà politiche diffamatorie, ecc. Si vedano, per esempio, i vari casi fatti emergere da vari berluscones col solo scopo di attaccare l’avversario, con conseguente processo e screditamento. Certo Luigi avrebbe potuto fare un passo indietro e aspettare il primo grado ma, forse, non se la sentiva di stare in panchina a guardare la squadra e il pubblico tutto trucidati a sangue dagli avversari.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: