Santoro e l’iPhone

Come di certo saprete Santoro ha cominciato la sua rivoluzione con la sua trasmissione Servizio Pubblico. Per chi non lo sa si tratta di una sorta di Annozero, creato però in modo indipendente e trasmesso su una rete di network. Quando penso a questo nuovo programma mi viene in mente l’iPhone. Come, direte voi, cosa c’entra il cellulare della Apple con Santoro?
Vi ricordate com’era il mercato dei telefonini prima dell’iCoso? La compagnia telefonica, Vodafone, Tim, ecc., aveva molto potere sui dispositivi e questo impediva uno sviluppo del mercato. Le compagnie pensavano a tariffe e promozioni ma non pensavano ai cellulari. I produttori di cellulare se ne stavano buoni non osando con cellulari innovativi, ma tradizionali. Poi è arrivato l’iCoso e il punto focale si è spostato dalle compagnie telefoniche ai produttori di dispositivi. Non a caso prima dell’iCoso non c’era una tariffa internet flat per cellulari, è arrivata dopo.
Allo stesso modo il punto focale della televisione si trova, finora, nella rete, nel canale. La Rai produce e trasmette, Mediaset produce e trasmette, Telecom Italia Media produce e trasmette. Con questa mossa Santoro sposta l’attenzione dal canale al programma, che diventa l’asse portante, e apre la strada ad un nuovo modo di fare TV. Questo migliorerà il prodotto, non i canali ma i programmi, portando, si spera, al superamento del monopolio televisivo del nanetto.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: